CHI SONO?

Mi chiamo Giorgia Monguzzi e sono nata nella notte piovosa del 3 dicembre 1997, da  Tiziana, insegnante di educazione fisica, e da Carlo, fotografo freelance. Brianzola doc, con residenza in un piccolo paesino in provincia di Lecco di nome Monticello Brianza, ho passato buona parte della mia vita divisa da contraddizioni: bambole e soldatini, flauto dolce e pianoforte, calcio e ginnastica artistica, nuoto e pallavolo, libri e televisione, in pratica non mi sono fatta mancare nulla. Cresciuta con il mito di Rocky e Indiana Jones sono diventata amante dei combattimenti, dei misteri e soprattutto della storia (impossibile dimenticare quella fantastica scena ne “l’ultima crociata” dove il professor Jones scrive alla lavagna). Diventata fin da quando avevo 4 anni fan di Star Wars ho capito subito che il lato oscuro della forza era quello che volevo seguire sentendomi un sith  a tutti gli effetti, Darth Vader è diventato il mio piccolo mito di infanzia, mentre Han Solo colui che mia ha sempre fatto ridere. È cresciuta così in me la passione per il cinema legata a quella per Harrison Ford, mio autentico eroe di infanzia, una passione che ho riscoperto negli ultimi tre anni e che ha trasformato Robert Downey Jr. nel mio attore preferito. Appassionata  così di film d’avventura, di thriller, di supereroi in particolare di Iron Man e vedo in “big fish” l’autentico capolavoro della filmografia. Ossessionata dal mito del Graal, appassionata di storia dell’arte (Raffello è il mio artista preferito), incallita viaggiatrice e ammiratrice dei grandi del passato, anche di chi la storia proprio non l’ha fatta. Sognatrice non sempre con i piedi per terra, fotografa di qualunque cosa mi capiti a tiro, scrittrice fin dall’età di tre anni, prima solo del mio nome e poi migliorata negli anni. Rossonera nel cuore ho passato la maggior parte della mia esistenza alleata con i “cugini buoni” di Milano, prima di cedere parte del mio cuore al bayern Monaco soprattutto per colpa di Manuel Neuer. Tifosa scatenata che vede nelle partite di champions e bundesliga la sua valvola di sfogo, con il sogno di andare a monaco di Baviera e di incontrare il mio mito calcistico.

Di passioni ne ho davvero tante, ma la più bella è quella per il ciclismo che è nata in me nel 2002 quando non avevo nemmeno 4 anni e il Giro arrivava nel mio paese. Ho scoperto questo piccolo mondo con mio papà e a partire dal 2011 non ci siamo più fermati: classiche, corse a tappe, non stiamo proprio mai fermi e giriamo l’Italia alla ricerca di nuove emozioni. Tifosa di tutti e tutto, prima tifosa di Paolo Savoldelli grazie al quale mi sono innamorata di questo sport, del gladiatore Fabian Cancellara e di chiunque dia il massimo in una competizione. A questo punto una domanda vi sarà sicuramente sorta; “tu corri in bici?” avrete senz’altro voglia di chiedermi, ma invece io vi devo formine una delle più brutte risposte che si potrebbero immaginare: no non corro, non perché non sia forte, non abbia la squadra, o non abbia voglia, non corro per colpa del destino, di un qualcosa che il fato mi affidato come un piccolo fardello portare. Il sogno di una bicicletta da corsa è nato anche un po’ per questo, non potendo correre ho trovato il modo di vivere il ciclismo in un altro modo, scrivendo e cercando di emozionare.

Ed è così  che nel gennaio 2014 è nato “il sogno di una bicicletta da corsa”.

 

7 pensieri su “CHI SONO?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...