I MILLE MISTERI DI ALEJANDRO VALVERDE

“quest’anno da me al tour aspettatevene delle belle, proverò a giocarmi un posto sul podio!” erano state queste le parole di Alejandro Valverde, il murciano del team Movistar che alla partenza della grand boucle prometteva fuoco e fiamme Stando alle sue parole dovevamo aspettarci qualcosa di fenomenale su ogni terreno, qualcosa del tipo entrata di Tony Stark alla Stark Expo, in pratica (ecco il video tratto dal film per capire meglio https://www.youtube.com/watch?v=75NLx7v-a3Y ) uno show assicurato per tutti gli appassionati e non solo, bisognava solo aspettare. Doveva dare qualche segno, o quantomeno il segno di essere perlomeno vivo, durante la quinta frazione, la prima vera tappa del tour, ma invece ce lo siamo visti naufragare nel fango insieme a Tejay Van Garderen prima ancora che il pavè iniziasse, lo so non aveva il canotto per rendere più agevole la situazione , ma in ogni caso qualche bracciata per cercare di limitare i danni ha provato a farla. Nella settima tappa quando tra i migliori è scoppiata la corsa tra Contador e Nibali lui non c’era, ma devo dire che dopo un po’ ha recuperato, d’altronde l’avevano preso proprio nel momento in cui lui stava meditando come attaccare. Nella decima tappa quella dopo il giorno di riposo, risponde bene al primo attacco del siciliano, sembra farcela, ma proprio sul più bello viene staccato, cavolo, è proprio sfortuna perché poi le energie gli erano rimaste ma giustamente non voleva favorire Pinot che era con lui e così non ha dato nessun cambio e si è limitato a scattargli in faccia negli ultimi metri. Durante le altre giornate un Valverde un po’ anonimo, ma in questo caso sono io la prima a giustificarlo, d’altronde sappiamo tutti che il freddo non è il suo forte. Alle classiche del nord infatti è uno di quelli sempre più coperti, d’altronde è meglio mettere centinaia di cappotti che prendere un qualcosa che possa compromettere la gara. Purtroppo però il clima di inizio tour non l’ha favorito per niente, è stato proprio cattivo, ogni giorno pioveva e poverino non è il massimo vincere sotto l’acqua, le foto dell’arrivo poi non vengono bene. Per sua fortuna però il sole finalmente è arrivato, infatti si vedeva che già pedalava meglio, però c’era un altro problema: era pieno di tifosi italiani e quindi non voleva dar loro un dispiacere e così non ha attaccato NIbali, o perlomeno così è sembrato, lui avrebbe voluto vincere davanti a suoi spagnoli. Dopo lunghe peripezie sono arrivati i pirenei, finalmente qui avremmo assistito ad un attacco di Valverde, ormai questa promessa aveva coinvolto tutti, molti suoi tifosi avevano messo un piede in Francia apposta per lui. Un’attesa più coinvolgente addirittura di quelle che precede un film di Harry Potter o della Marvel, mica roba da niente! Pure il tempo ha voluto favorigli l’impresa: un sole cocente è arrivato apposta per lui, proprio il suo preferito, un caldo africano che lo avrebbe accompagnato alla vittoria. Tutto pronto per il suo trionfo, fotografi e pubblico armati di macchina fotografica pronti ad immortalare quel fatidico momento, ci siamo, ora parte, ma proprio sul più bello ecco lo spagnolo staccarsi dai migliori e costretto a rincorrere. Per la verità lo scatto per riportarsi sugli altri lo ha fatto, meglio di niente peccato che la televisione non lo abbia inquadrato. Un ultimo giorno rimaneva per tentare l’impresa ma lui, stufo di mille pressioni e per farla pagare un po’ a tutti ha perso il posto sul podio. In molti si sono chiesti perché Valverde non abbia voluto scattare e perché quando lo ha fatto non si è fatto inquadrare. Un grande mistero che dopo quello della scomparsa di Betancur ha sconvolto il mondo del ciclismo, tifosi, giornalisti, fotografi e atleti si sono chiesti il perché di tutto ciò. Alcuni si sono offerti di portargli il solito cappotto caldo, ma lui ha rifiutato, molti hanno sostenuto fosse che non fosse colpa sua per la mancanza di uno scatto, bensì eravamo tutti noi che non lo avevamo visto perché era talmente fulmineo da non poterlo captare. Numerosi studi sono stati effettuati su questo corridore, logicamente sena che lui se ne rendesse conto, alcuni hanno ipotizzato che lo spagnolo avesse compiuto un atto di magnanimità verso tutti gli altri, molti che fosse stato pagato per impiegarci di più in salita per permettere al suo sponsor di avere più visibilità. Questi sono solo alcune delle ipotesi avanzate, le più semplici perché in tanti si sono spinti molto in là: c’è chi ha pensato che avesse rubato i mantello invisibile ad Harry Potter, avesse preso la pozione di Bruce Banner per diventare una sorta di Hulk e non farsi riconoscere, di poter pedalare solo ad una determinata temperatura misurata in gradi kelvin e non centigradi perché altrimenti non sarebbe andata bene. I più fanatici hanno ipotizzato ad un contatto con gli alieni avvenuto durante la corsa, a un possibile scambio di persona o ad un’alterazione delle particelle dell’universo. In pratica tutti i campi si sono mossi per risolvere questo enorme enigma, anche il cern di Ginevra ha dato il suo contributo, la mia professoressa di chimica mi ha fatto fare pure un esperimento in laboratorio in proposito! Siccome non si sapeva più dove sbattere la testa è stato fondato un club del mistero; è stato contattato anche Sherlock Holmes, ma era impegnato con la presentazione del secondo film degli Avengers (per capire meglio consultare la filmografia di Robert Downey Jr.). Tutti i più grandi detective e scienziati del mondo si sono impegnati per questo mistero, L’ultima spiaggia è stato contattare Indiana Jones che è ancora nella foresta a rincorrere Betancur. Ormai questo è un grande mistero, non al livello dell’arca dell’alleanza si intendo, ma per le tre settimane del tour ha tenuto vivi gli animi e l’attesa di tutti gli appassionati. Ora però mi è sorto seriamente un dubbio: non è che  Valverde, da forte corridore come è ci ha preso per i fondelli? Io ormai ci ho rinunciato perché nonostante tutto Alejandro rimane uno dei migliori atleti, voi e tutti gli altri studiosi se volete continuate ad indagare, fatemi sapere se risolvete il mistero!

                                                                                                                Giorgia Monguzzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...